Agenzia Giornalistica - Savona Notizie Agenzia Giornalistica - Savona Notizie
21/11/2017
ASN online - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Agenzia quotidiana di informazioni e opinioni 
   Chi siamo      Servizi      Pubblicità      Per i vostri comunicati      Collabora      Lettere al direttore      Newsletter
Registrati
login:
password:
Hai dimenticato la password?
Attualità
Cronaca
Cultura
Curiosità
Dove andare
Gastronomia
Informatica
Musica
Politica
Racconti e poesie
Scadenze
Sport
AMICI DEL SASSELLO
 Associazione
 Biblioteca
 La Voce del Sassello
 Museo Perrando
Google

   BORSA
METEO

 

Argomento 'Politica'

Ente Parco Beigua. Daniele Buschiazzo nuovo presidente
Data di pubblicazione: 07/11/2015
Ente Parco Beigua. Daniele Buschiazzo nuovo presidente Finisce l’era dell’uscente Dario Franchello, al timone dal 1997 al 2015

Daniele Buschiazzo, 39 anni, sindaco del Comune di Sassello e membro del Gruppo di lavoro sulle Aree naturali protette della Commissione Ambiente Anci, è il nuovo presidente dell’Ente Parco.

Lo ha stabilito il presidente della Giunta Regionale Giovanni Toti con proprio decreto del 3 novembre, in piena sintonia con il territorio che si era espresso all’unanimità a favore della nomina di Buschiazzo attraverso la Comunità del Parco riunitasi lo scorso 27 ottobre.

Laureato in Storia e Filosofia presso l’Università di Genova, Buschiazzo lavora come impiegato amministrativo presso l’Ufficio di presidenza del consiglio regionale della Liguria e può vantare un’importante esperienza amministrativa iniziata oltre dieci anni fa come vicesindaco del Comune di Pontinvrea e vicepresidente della ex Comunità Montana del Giovo.

“Si tratta di una grande soddisfazione per me - afferma Buschiazzo -, ci metterò tutta la mia buona volontà per fare del mio meglio. Eredito un Ente che è in procinto di ottenere il prestigioso riconoscimento dell’Unesco come Geoparco Globale e questo è un grande merito di chi mi ha preceduto, il presidente Dario Franchello, il quale mi ha lasciato un Ente in un buono stato di salute, che è stato in grado di superare anche momenti difficili. L’Ente Parco del Beigua ha una struttura composta da persone capaci e con un direttore, Maurizio Burlando, che tutti ci invidiano. Nei prossimi anni sono diverse le sfide che ci attenderanno. Le opportunità offerte dalla Strategia Nazionale per le Aree Interne e dal Piano di Sviluppo Rurale saranno importanti per l’entroterra del nostro Parco e dovremo metterci al servizio dei Comuni e delle imprese per poterle sfruttare al meglio. Inoltre, dovremo porre l’accento sul fatto che il grande valore ambientale dei nostri territori è nato da un rapporto virtuoso uomo-territorio. Un territorio che è stato “coltivato” per secoli e i frutti di questo costante lavoro hanno dato vita ad una biodiversità notevole. L’agricoltura di montagna ha un’importanza fondamentale per il nostro territorio. È necessario proseguire con un approccio che vada avanti sulla linea del superamento del Parco-guardiano e sull’accettazione del Parco come centro propulsore e luogo di attività con funzioni di riequilibrio da intendere come strumento di sviluppo e promozione sociale nei confronti delle comunità depresse o marginali e di controllo o correzione per quelle comunità già sviluppate o che beneficiano di una certa qualità della vita”.

Il decreto del Presidente della Giunta Regionale Toti ha formalmente nominato anche il nuovo Consiglio dell’Ente Parco (con mandato amministrativo dal 2015 al 2019) che, oltre a Daniele Buschiazzo, può contare su altri quattro membri: Marco Firpo (professore ordinario di Geomorfologia presso il Distav - Università degli Studi di Genova), Fabio Palazzo (presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali delle Province di Genova e Savona, membro del Comitato Tecnico Regionale per il Territorio, Guida Alpina), Giuliano Pastorino (già presidente della Comunità del Parco del Beigua ed ex assessore all’Ambiente del Comune di Masone, Agrotecnico), Carlo Tixe (presidente associazione Albergatori di Arenzano e Cogoleto, nonché presidente dell’associazione Provinciale di Genova di Federalberghi).

Il Parco naturale regionale del Beigua è la più vasta area naturale protetta della Liguria (con il coinvolgimento di dieci Comuni nelle due province di Savona e Genova: Arenzano, Campo Ligure, Cogoleto, Genova, Masone, Rossiglione, Sassello, Stella, Tiglieto e Varazze).

Il comprensorio del Beigua interessa ben quattro siti della Rete Natura 2000 individuati ai sensi delle Direttive Comunitarie “Habitat” e “Uccelli” e dal 2005 è riconosciuto come Geoparco internazionale.

L’Ente Parco gestisce, inoltre, due Foreste Demaniali Regionali (“Deiva” e “Lerone”), nonché un Centro di Esperienza certificato dal Sistema Regionale e dal Sistema Nazionale Infea per l’Educazione Ambientale.


Fonte Ente Parco del Beigua


Stampa Torna alla home page
 ARCHIVIO
 
RICERCA IN ASN   
 
  FOTO GALLERIA
SCRIVI
(solo utenti registrati)
Opinioni
Commenti
Sfoghi
Racconti e poesie
Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Ulteriori informazioni

Privacy Copyrights © - ASN - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Tutti i diritti sono riservati
direttore responsabile: Gianpaolo Dabove - partita Iva 00874170095
  realizzato da Visiant Outsourcing