Agenzia Giornalistica - Savona Notizie Agenzia Giornalistica - Savona Notizie
22/11/2017
ASN online - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Agenzia quotidiana di informazioni e opinioni 
   Chi siamo      Servizi      Pubblicità      Per i vostri comunicati      Collabora      Lettere al direttore      Newsletter
Registrati
login:
password:
Hai dimenticato la password?
Attualità
Cronaca
Cultura
Curiosità
Dove andare
Gastronomia
Informatica
Musica
Politica
Racconti e poesie
Scadenze
Sport
AMICI DEL SASSELLO
 Associazione
 Biblioteca
 La Voce del Sassello
 Museo Perrando
Google

   BORSA
METEO

 

Argomento 'Musica'

Musica. Take That, Led Zeppelin, Deep Purple, Ligabue
Data di pubblicazione: 01/11/2014
Musica. Take That, Led Zeppelin, Deep Purple, Ligabue Take That, è online il video del primo singolo “These Days”

È finalmente online il video ufficiale di “These Days”, il primo estratto dal nuovo album di inediti dei Take That “III” che arriverà nei negozi di tutto il mondo il 2 dicembre.

Il video, visibile su http://vevo.ly/RJQE4B   vede per la prima volta i tre Take Thatinsieme senza Jason Orange e Robbie Williams. È infatti la prima volta dopo l’addio di Jason Orange (che il 24 settembre ha annunciato la sua uscita dal gruppo con un comunicato ufficiale assicurando “pieno supporto ed incoraggiamento a continuare con quello che sarà un nuovo capitolo per la band”) che i Take That scrivono e registrano come trio con la collaborazione dei produttori Greg Kurstin (Lana Del Rey, Ultraviolence, Lykke Li, Katy Perry), John Shanks (Take That), Stuart Price (Take That, Madonna, The Killers) e Jeff Lynne (ELO, Paul McCartney, Regina Spektor, Tom Petty.

Il brano, cantato sia da Gary Barlow che da Mark Owen e Howard Donald, è un richiamo al sound che ha caratterizzato i primi anni della band e rappresenta solo un lato del nuovo album ricco di stili e sound diversi rispetto agli ultimi tre lavori.

I Take That hanno conquistato il 1mo posto nelle classifiche di vendita di tutto il mondo con 8 album vendendo oltre 30 milioni di copie, hanno piazzato 15 brani al 1mo posto delle classifiche dei singoli più venduti e hanno vinto 6 Ivor Novello e 8 Brit Award.

L’album “Progress” ha battuto tutti i record: con 235 mila copie in un solo giorno è il disco con le vendite più veloci del Secolo e il secondo nella Storia della musica.

Nel 2011 i Take That hanno registrato il tutto esaurito per 8 serate di seguito al Wembley Stadium con il loro The Progress Tour che è stato visto da oltre due milioni e mezzo di persone in tutto il mondo.

Fonte Universal Music


Led Zeppelin IV, l’album che contiene Stairway to heaven,

Dopo il successo a giugno di Led Zeppelin, Led Zeppelin II e Led Zeppelin III che hanno visto i Led Zeppelin entrare nuovamente nella top 10 di Billboard Top 200 Albums, è uscito, martedì 28 ottobre, le riedizioni di Led Zeppelin IV (il terzo album più venduto di sempre negli Stati Uniti) e Houses Of The Holy, completamente rimasterizzati dal chitarrista e producer Jimmy Page e che nella versione deluxe sono accompagnati da un secondo disco contenente musica inedita riferita a quell’album.

La seconda fase delle riedizioni si apre con uno degli album artisticamente più influenti e di maggior successo commerciale nella storia della musica, Led Zeppelin IV. Pubblicato nel Novembre 1971, l’album – che ufficialmente non ha titolo – ha segnato il sound rock per un’ intera generazione con successi onnipresenti come “Stairway To Heaven,” “Rock And Roll,” “Black Dog,” e “When The Levee Breaks”. L’album è entrato nella Grammy Hall of Fame nel 1999 ed è stato certificato 23 volte Platino dalla RIAA.

La deluxe edition di Led Zeppelin IV contiene versioni inedite di ogni brano contenuto nell’album originale inclusi mix alternativi di “Misty Mountain Hop” e “Four Sticks”, mix di “The Battle Of Evermore” e “Going To California” con chitarre e mandolino e la leggendaria versione alternativa di “Stairway To Heaven”, mixata ai Sunset Sound Studio di Los Angeles che farà scoprire ai fan una delle canzoni più riverite di tutti i tempi in una versione che non hanno mai ascoltato prima. Per celebrare questa nuova uscita, i Led Zeppelin hanno appena svelato il nuovo video di “Rock And Roll” (Alternate Mix) che unisce immagini live di repertorio a nuovi visuals: https://www.youtube.com/watch?v=qyivczZI5pw

I Led Zeppelin arrivano nuovamente ai vertici delle classifiche nel 1973 con Houses Of The Holy, che contiene brani leggendari quali “The Song Remains The Same” e “No Quarter” e mostra la capacità del gruppo a reinventare continuamente il proprio sound in brani quali “D’yer Mak’er” con il suo retrogusto reggae o “The Crunge” con il suo funk jam. L’album è certificato Diamante dalla Riaa per vendite che hanno superato 11 milioni di copie.

Le sette tracce inedite contenute nella versione deluxe sono formate da rough mix per “The Ocean” e “Dancing Days” che mostrano più in profondità le sessioni di registrazione di questi due classici. Altrettanto significative sono le incisioni del guitar mix backing track di “Over the Hills And Far Away” e una versione di “The Rain Song” senza il piano.

Fonte Warner Music


Deep Purple tornano in Italia nell’autunno 2015

Dopo il sold out dello scorso luglio al Collisioni Festival, tornano in Italia nell’autunno 2015 i Deep Purple con quattro date nei palazzetti ad ottobre e novembre: venerdì 30 ottobre al Palafabris di Padova, sabato 31 ottobre al Mediolanum Forum di Assago (Milano), giovedì 5 novembre al Mandela Forum di Firenze e venerdì 6 novembre al Palalottomatica di Roma. I biglietti dei concerti, prodotti e organizzati da Barley Arts, sono disponibili sui circuiti Ticketone.

Venerdì 30 ottobre 2015 – PADOVA – Palafabris (Via San Marco, 53)
Tribuna Gold numerata €60,00 + dp, 1° anello numerato €55,00 + dp, Parterre €45,00 + dp

Sabato 31 ottobre 2015 – ASSAGO (Milano) – Mediolanum Forum (Via G. di Vittorio, 6)
Settore A parterre numerato €75,00 + dp, Tribuna Gold numerata €65,00 + dp, 1° anello numerato €50,00 + dp, 2° anello non numerato: € 30,00 + dp, Parterre €40,00 + dp

Giovedì 5 novembre 2015 – FIRENZE – Mandela Forum (Viale Malta, 6)
1° settore numerato €55,00 + dp, 2° settore numerato €45,00 + dp,
3° settore numerato €35,00 + dp, Parterre €40,00 + dp

Venerdì 6 novembre 2015 – ROMA – Palalottomatica (Piazzale Pier Luigi Nervi, 1)
settore A €60,00 + dp, settore B €55,00 + dp, settore C €45,00 + dp,
settore C visuale laterale €30,00 + dp, Parterre €45,00 + dp

L’ultimo disco dei Deep Purple, “Now What?!”, considerato uno dei migliori album della band, ha riscosso un grande successo in diversi Paesi, tra cui Italia, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Norvegia e Russia (dove è diventato disco d’oro). Dopo la pubblicazione dell’album, i Deep Purple hanno intrapreso un trionfale tour mondiale, che ha riconfermato ancora una volta l’indiscusso valore della storica formazione hard rock inglese.

Nelle date del nuovo tour, i Deep Purple alterneranno i brani dell’ultimo album ai grandi e indimenticabili classici che li hanno resi celebri in oltre 45 anni di onorata carriera.

I Deep Purple sono Ian Gillan (voce), Steve Morse (chitarra), Roger Glover (basso), Don Airey (tastiere) e il fondatore Ian Paice (batteria).

Fonte Parole & Dintorni


Ligabue, la sua chitarra entra nella collezione Hard Rock International

Il nome di Ligabue entra nella lista delle rock star presenti nella collezione più ambita e rinomata di cimeli della musica a livello mondiale: Hard Rock International, la catena di ristoranti, Hotel e Casino, vanta una collezione di oltre 73mila pezzi, unici e originali, appartenuti a grandi rock star ed esposti nelle 190 sedi del brand, presente in 58 paesi, con 144 cafe; 3 di questi in Italia, a Roma, Venezia, Firenze.

Ligabue ha donato al brand internazionale la propria chitarra (una Fender Telecaster bianca) suonata domenica 19 ottobre, nel corso del concerto “sold out” a New York, al Terminal 5, del “Mondovisione Tour – Mondo 2014” che, dopo il grande successo del tour italiano, lo ha visto esibirsi, per la prima volta nella sua carriera in America, in cinque tappe in Canada e Usa.

Sul palco il LIGA è come sempre accompagnato dal “Gruppo”, la sua band formata da Federico “Fede” Poggipollini (chitarra), Niccolò Bossini (chitarra), Luciano Luisi (tastiere e programmazioni), Michael Urbano (batteria) e Davide Pezzin (basso).

Ligabue è il primo artista italiano a fare una memorabilia donation ad Hard Rock International in una sede americana.

La donazione è avvenuta nella splendida cornice di Hard Rock Cafe New York, vecchia sede dello storico Paramount Theatre, uno dei luoghi più suggestivi per la storia della musica, visto che proprio quel palco, tutt’oggi esistente, ha ospitato nel passato grandi perfomance dei Beatles, Elvis Presley, Buddy Holly e di tantissime altre leggende del rock.

La chitarra di Ligabue diventa dunque una “memorabilia” del rock internazionale e da oggi potrà essere esposta per i fan accanto a chitarre appartenute ad Eric Clapton, Elvis Presley o Jimi Hendrix, al basso di Paul McCartney, i manoscritti di John Lennon, gli occhiali di Bono Vox ed i costumi di scena di Michael Jackson, Elton John, Madonna...

Fonte Parole & Dintorni



Stampa Torna alla home page
 ARCHIVIO
 
RICERCA IN ASN   
 
  FOTO GALLERIA
SCRIVI
(solo utenti registrati)
Opinioni
Commenti
Sfoghi
Racconti e poesie
Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Ulteriori informazioni


Privacy Copyrights © - ASN - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Tutti i diritti sono riservati
direttore responsabile: Gianpaolo Dabove - partita Iva 00874170095
  realizzato da Visiant Outsourcing