Agenzia Giornalistica - Savona Notizie Agenzia Giornalistica - Savona Notizie
18/11/2017
ASN online - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Agenzia quotidiana di informazioni e opinioni 
   Chi siamo      Servizi      Pubblicità      Per i vostri comunicati      Collabora      Lettere al direttore      Newsletter
Registrati
login:
password:
Hai dimenticato la password?
Attualità
Cronaca
Cultura
Curiosità
Dove andare
Gastronomia
Informatica
Musica
Politica
Racconti e poesie
Scadenze
Sport
AMICI DEL SASSELLO
 Associazione
 Biblioteca
 La Voce del Sassello
 Museo Perrando
Google

   BORSA
METEO

 

Argomento 'Musica'

Nuovo album dei The Black Eyed Peas
Data di pubblicazione: 28/11/2010
Nuovo album dei The Black Eyed Peas

E' uscito “The Beginning“  Sei volte vincitori ai Grammy e artisti pluri-platinati i The Black Eyed Peas escono con un nuovo album The Beginning sesto album dei The Black Eyed Peas è il seguito del blockbuster The E.N.D.. Pubblicato a giugno 2009 The End ha venduto oltre 11 milioni di copie e trascorso 52 settimane nella classifica Billboard Top 200. È anche il primo album di una band ad avere avuto 5 singoli in Top 10 Billboard Hot 100 di cui tre al #1 “Boom Boom Pow,” “I Gotta Feeling” (il singolo con il maggior numero di download della storia) e “Imma Be” oltre a “Meet Me Halfway” e “Rock That Body” (in Top 10). The E.N.D. è stato inoltre nominato in sei categorie ai Grammy Award nel 2010 e ha vinto come Miglior Album Pop Vocale. “Boom Boom Pow” ha vinto come Migliore Video Musicale e “I Gotta Feeling” ha vinto per la Miglior Esibizione Pop di gruppo.

Mentre il titolo di The End Era un gioco di parole (che sta per "The Energy Never Dies”), il titolo del nuovo album The Beginning “si riferisce a cosa sta effettivamente accadendo nel mondo adesso - dice will.i.am. - The Beginning simboleggia l'adozione di nuove tecnologie come la realtà aumentata, il 3D e il video a 360 gradi. Si riferisce anche all'essere sperimentali e al prendere canzoni del passato che ci sono piaciute per giocarci e stravolgerle con beat pazzi e ‘malati’.”

In linea con quel manifesto, il primo singolo da The Beginning è “The Time (The Dirty Bit)” costruito intorno a un campione di un classico dal film Dirty Dancing del 1987 "(I’ve Had) The Time of My Life" registrato da Bill Medley e Jennifer Warnes.

"La canzone è la celebrazione di questo tempo affascinante delle nostre vite - dice Fergie - siamo stati in tour in tutto il mondo e vedere gli stadi pieni di gente che è uscita apposta per venirci a vedere… è proprio ‘grande’ come sembra. Dopo gli show, usciamo e incontriamo i fan e quelli sono i momenti che dobbiamo realmente ricordarci".

"Oltre al fatto che noi arriviamo a sperimentarlo gli uni con gli altri - aggiunge apl.de.ap - quella è la piú bella sensazione mai provata.”

“Non sai mai cosa succederà, così vuoi fare il meglio di ogni giorno - dice will.i.am. -Volevamo catturare quella sensazione e pubblicare una canzone per celebrare con i fan perchè senza di loro non sarebbe successo.”

“Questo album è l'inizio di una nuova ‘Pea- world domination era’ -- allacciatevi le cinture di sicurezza "Pea-ple" godetevi il viaggio” dichiara Taboo.

I The Black Eyed Peas hanno girato un video per “The Time (The Dirty Bit)” diretto da Rich Lee che ha anche curato il video “Imma Be Rocking That Body” dei Peas, quello di Eminem “Not Afraid”, degli The All-American Rejects “The Wind Blows”, di Fergie “Clumsy” e delle Pussycat Dolls “Hush Hush”.

The Beginning verrà reso disponibile in Italia in due versioni fisiche: un CD standard a 12 tracce e una versione Deluxe con due CD che include The Beginning (con 18 tracce) più The Best of The End (ovvero il meglio dell’album precedente). The Beginning sarà anche disponibile digitalmente presso tutti i rivenditori online.

I The Black Eyed Peas sono attualmente impegnati per il loro Blackberry Presents “The End World Tour 2010” che culminerà con spettacoli in Brasile, Argentina, Cile e Peru dopo un tour estensivo del Nord America e d'Europa. Il The New York Times ha descritto il tour come "l'ultimo spettacolo pop di fantascienza" mentre Spin.com declama “spingono i limiti di ciò che significa essere uno dei gruppi musicali che oggi vendono di più” e il the New York Post dichiara “una produzione visuale scioccante”.

The End seguiva l’album del 2005 Monkey Business certificato triplo platino negli U.S.A. con vendite mondiali che superano i nove milioni. Monkey Business ha generato Grammy Award per oltre due anni consecutivamente… per “Don’t Phunk with My Heart” e “My Humps.” Il primo Grammy per i Peas risale a sei anni fa, lo ricevettero per “Let’s Get It Started” singolo estratto dal loro album di debutto del 2003 con Elephunk, e l’ingresso di Fergie nella formazione che ha trasformato il gruppo in superstar internazionali con vendite complessive pari a 25 album di platino in circa una dozzina di nazioni intorno al mondo.

Nel 2006 Fergie ha pubblicato il suo album di debutto solista The Dutchess che ha venduto 6 milioni di copie mentre nel 2007 will.i.am, produttore dell'anno, è stato nominato ai Grammy e ha pubblicato l’album solista Songs About Girls. Dal giorno in cui si sono uniti nel 1995, i The Black Eyed Peas hanno venduto oltre 28 milioni di album globalmente e oltre 30.8 milioni di tracce digitali. Hanno tenuto oltre 300 concerti come headliner in 29 nazioni con oltre 2.2 milioni di biglietti venduti. La band è stata nominata e ha vinto agli American Music Award nella categoria Band, Duo o Gruppo Preferito.


Fonte PM

Stampa Torna alla home page
 ARCHIVIO
 
RICERCA IN ASN   
 
  FOTO GALLERIA
SCRIVI
(solo utenti registrati)
Opinioni
Commenti
Sfoghi
Racconti e poesie
Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Ulteriori informazioni


Privacy Copyrights © - ASN - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Tutti i diritti sono riservati
direttore responsabile: Gianpaolo Dabove - partita Iva 00874170095
  realizzato da Visiant Outsourcing