Agenzia Giornalistica - Savona Notizie Agenzia Giornalistica - Savona Notizie
20/01/2018
ASN online - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Agenzia quotidiana di informazioni e opinioni 
   Chi siamo      Servizi      Pubblicità      Per i vostri comunicati      Collabora      Lettere al direttore      Newsletter
Registrati
login:
password:
Hai dimenticato la password?
Attualità
Cronaca
Cultura
Curiosità
Dove andare
Gastronomia
Informatica
Musica
Politica
Racconti e poesie
Scadenze
Sport
AMICI DEL SASSELLO
 Associazione
 Biblioteca
 La Voce del Sassello
 Museo Perrando
Google

   BORSA
METEO

 

Argomento 'Cronaca'

Savona. Emergenza alberi al canile di Cadibona
Data di pubblicazione: 17/12/2017
Savona. Emergenza alberi al canile di Cadibona L’evento climatico dei giorni scorsi, con abbondante neve, vento e gelo, ha creato uno stato di emergenza eccezionale per tutto l’entroterra; ed anche per il rifugio della Protezione Animali sito a Cadibona; lungo la strada di accesso alla struttura ed al vicino maneggio con cavalli sono caduti diversi alberi che hanno interrotto il transito dei mezzi, costringendo i volontari a raggiungere a piedi il rifugio; nella struttura sono ospitate diverse specie di animali selvatici in convalescenza dopo le cure intensive prestate loro presso la sede di Savona, assieme a Nello, uno scorbutico asino ricoverato da tempo. A venire in aiuto al rifugio Enpa ed al maneggio sono arrivati, dopo le emergenze più urgenti, gli operatori dell’Ata, coordinati dall’assessore all’ambiente del Comune di Savona Pietro Santi, che hanno tagliato e spostato gli alberi caduti, tolta la neve e sparso sale antighiaccio. Grazie all’intervento dell’Azienda e dei volontari è stato ridotto al minimo anche il disagio per gli animali, che hanno potuto essere assistiti e rifocillati in tempo. Il rifugio di Cadibona è in fase di ricostruzione, con il cantiere aperto il mese scorso, per essere trasformato in una moderna e funzionale “casa degli animali”, dove troveranno ospitalità cani, gatti e fauna selvatica, recuperati dall’Enpa a seguito di abbandoni, ferimenti o malattie. Il rifugio ha avuto una grande importanza in passato, poco conosciuta da molti cinofili soprattutto giovani, per i tantissimi cani randagi che vi sono stati ricoverati e curati fino all’adozione, in tempi in cui venivano invece catturati dagli accalappiacani ed uccisi nei canili comunali dopo sei giorni di detenzione; e la riavrà ancora di più quando, conclusi i lavori, potrà accogliere anche i cani provenienti dalle emergenze in corso nel Sud Italia ed in altri paesi come la Spagna, la Romania ed i Balcani. Fonte Enpa Savona
Stampa Torna alla home page
 ARCHIVIO
 
RICERCA IN ASN   
 
  FOTO GALLERIA
SCRIVI
(solo utenti registrati)
Opinioni
Commenti
Sfoghi
Racconti e poesie
Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Ulteriori informazioni
Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Ulteriori informazioni

Privacy Copyrights © - ASN - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Tutti i diritti sono riservati
direttore responsabile: Gianpaolo Dabove - partita Iva 00874170095
  realizzato da Visiant Outsourcing