Agenzia Giornalistica - Savona Notizie Agenzia Giornalistica - Savona Notizie
22/11/2017
ASN online - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Agenzia quotidiana di informazioni e opinioni 
   Chi siamo      Servizi      Pubblicità      Per i vostri comunicati      Collabora      Lettere al direttore      Newsletter
Registrati
login:
password:
Hai dimenticato la password?
Attualità
Cronaca
Cultura
Curiosità
Dove andare
Gastronomia
Informatica
Musica
Politica
Racconti e poesie
Scadenze
Sport
AMICI DEL SASSELLO
 Associazione
 Biblioteca
 La Voce del Sassello
 Museo Perrando
Google

   BORSA
METEO

 

Argomento 'Curiosità'

No bikini a Miss Italia, ecco il “costume della bellezza”
Data di pubblicazione: 16/08/2012
No bikini a Miss Italia, ecco il “costume della bellezza” La sassellese Stephany Bassi “punta” Montecatini

Il quesito ha fatto molto discutere nei mesi scorsi: è giusto presentare le miss in bikini in un programma televisivo che si svolge a settembre, quando l’estate sta finendo e i ragazzi (e le ragazze) tornano a scuola?
Oggi, a pochi giorni dall’inizio dell’Edizione 2012, Patrizia Mirigliani conferma: niente bikini a Miss Italia nelle serate televisive, nasce il “costume della bellezza”. La patron è infatti decisa a dare un segnale importante a favore dell’eleganza e del buon gusto contro ammiccamenti e doppi sensi, nel rispetto dell’immagine della donna, come il Concorso ha sempre fatto nei suoi 73 anni di vita.

Il nuovo ‘costume della bellezza’ sarà intero, non eccessivamente sgambato; verrà utilizzato anche come base per soluzioni sempre diverse, mostrando di essere polifunzionale. I colori saranno il bianco e nero. «Con questa tipologia di indumento - ha spiegato - ci riferiamo alla bellezza classica e a quella degli anni ’50, dei miti femminili, che ancora oggi ricordiamo e prendiamo ad esempio. E’ un lavoro realizzato tutto al femminile, con la responsabile dei quadri moda del programma Simona Cagnoni e con la costumista Maria Baiocco. Sto già pensando per il prossimo anno ad un tessuto eco compatibile per sollecitare le mie ragazze a indirizzarsi verso il tema dell'ecologia».

«Già dall’anno scorso - aggiunge Patrizia Mirigliani – con le dieci regole del buon comportamento o, meglio, dei suggerimenti utili alle ragazze, porto avanti un discorso di rispetto e di coerenza, discorso che oggi è ancor più attuale, anche se un anno fa la mia iniziativa è sembrata antiquata a chi non ha capito il cambiamento che sta avvenendo nel mondo femminile».

Miss Italia del resto ha saputo stare sempre al passo con i tempi, spesso anticipandoli, dal caso della prima Miss Italia di colore Denny Mendez, all’abolizione delle misure, all’ammissione delle concorrenti sposate, all’introduzione della taglia ‘44’. «Sono consapevole – ha concluso la patron – delle responsabilità che mi competono e considero una fortuna essere donna alla guida di un concorso di bellezza che non ha mai esibito alcuna forma di volgarità e che per questo sa farsi apprezzare».

(Nella foto al centro la sassellese Stephany Bassi seconda alla selezione regionale di Ventimiglia svoltasi il 12 agosto)


gidi
Stampa Torna alla home page
 ARCHIVIO
 
RICERCA IN ASN   
 
  FOTO GALLERIA
SCRIVI
(solo utenti registrati)
Opinioni
Commenti
Sfoghi
Racconti e poesie
Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Ulteriori informazioni

Privacy Copyrights © - ASN - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Tutti i diritti sono riservati
direttore responsabile: Gianpaolo Dabove - partita Iva 00874170095
  realizzato da Visiant Outsourcing