Agenzia Giornalistica - Savona Notizie Agenzia Giornalistica - Savona Notizie
27/05/2018
ASN online - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Agenzia quotidiana di informazioni e opinioni 
   Chi siamo      Servizi      Pubblicità      Per i vostri comunicati      Collabora      Lettere al direttore      Newsletter
Registrati
login:
password:
Hai dimenticato la password?
Attualità
Cronaca
Cultura
Curiosità
Dove andare
Gastronomia
Informatica
Musica
Politica
Racconti e poesie
Scadenze
Sport
AMICI DEL SASSELLO
 Associazione
 Biblioteca
 La Voce del Sassello
 Museo Perrando
Google

   BORSA
METEO

 

Argomento 'Musica'

Marco Carta e Bonolis trionfano al Festival di Sanremo
Data di pubblicazione: 22/02/2009
Marco Carta e Bonolis trionfano al Festival di Sanremo E’ finita come era nelle previsioni Marco Carta, sotto gli occhi lucidi della “valletta” Maria De Filippi che lo ha lanciato in Amici, trionfa in questo nuovo Sanremo davanti ad un ritrovato ed energico Povia.

Ma il vero vincitore di questa 59° edizione è lui il direttore Paolo Bonolis che una settimana fa ha fatto dire a Del Noce “O la va o la spacca”. Ed è andata, oh se è andata, ben oltre i sempre temuti ascolti, ben oltre quella che determina vita o morte di uno spettacolo: l’audience.

Bonolis ha ridato (dato?) la musica al festival: musica di ieri, di oggi e forse di domani. E’ riuscito a coinvolgere tutti e chiunque, dal classico al moderno, per giovani e meno giovani. Mai la compostezza del pubblico dell’Ariston è stata trascinata nel “delirio” della musica come questa volta, ma nel contempo l’eleganza dei protagonisti e delle scenografie sono state dall’altri tempi (prima ancora di quando Modugno si tolse la giacca!).

Sul palco più temuto dai cantanti son saliti quasi tutti: chi ha cantato, chi ha adottato un giovane, chi ha accompagnato un big, chi ha “valettato”, chi ha letto poesie (o pistolotti!), chi ha ballato.

Qualcuno si è persino stupido della bravura di Laurenti, evidentemente non lo aveva mai seguito nei 18 anni di trasmissioni col Paolo nazional popolare (che in conferenza stampa ne ha accettato la definizione).

Corretta anche la regola che ha portato tutti i giovani in finale, ben chiarita da Bonolis con “I giovani non si eliminano, mentre i big hanno le spalle larghe”.

L’Ariston ha vissuto anche momenti di sottile sensualità con le conigliette di PlayBoy e del suo creatore Hugh Hefner o di forte impatto quando è salita (non invitata) la lapdancer dei metrò Lisa Dallavia, dove Bonolis ha saputo condurre con abilità l’intervista al padre del nudo patinato elegante, così come ha raccomandato moderazione quando la security ha accompagnato via quel gradevole nudo leopardato.

Questo festival sarà ricordato per molto e chissà che la presenza di Maria De Filippi tanto voluta da Bonolis non apra per Sanremo una nuova era con alcuni sconvolgimenti di palinsesti: l’era dei Costanzo e degli Amici.

Vedi anche
http://www.savonanotizie.it/scheda.php?sezione=online&idart=11329   
Festival Sanremo. Arisa vince tra i giovani, ecco chi è


gianpaolo dabove

Stampa Torna alla home page
 ARCHIVIO
 
RICERCA IN ASN   
 
  FOTO GALLERIA
SCRIVI
(solo utenti registrati)
Opinioni
Commenti
Sfoghi
Racconti e poesie
Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Ulteriori informazioni


Privacy Copyrights © - ASN - Agenzia Giornalistica SavonaNotizie - Tutti i diritti sono riservati
direttore responsabile: Gianpaolo Dabove - partita Iva 00874170095
  realizzato da Visiant Outsourcing